Sidebar

  twitter   instagram

I volontari della sede di Campogalliano “Kanimambo” hanno in cuore progetti umanitari ispirati alle parole del Beato Giovanni Paolo II:

…Donare crea futuro …Donare crea giustizia

Con iniziative varie si propongono di raccogliere aiuti concreti per intervenire nelle realtà più bisognose del Mozambico e contribuire al miglioramento delle condizioni di vita in cui buona parte della popolazione deve vivere.

Attualmente Kanimambo:

  • provvede al sostegno alimentare di Centri infantili (Infantari) che accolgono orfani, bambini di strada o di famiglie indigenti, attraverso le adozioni a distanza per aiutarli a sopravvivere e dare loro un’istruzione secondo l’età e le doti di ciascuno
  • contribuisce al miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie nelle zone rurali con impianti dicanalizzazione dell’acqua
  • nell’ambito della lotta contro la povertà assoluta incoraggia col prestito di piccole somme di denaro (da restituire senza interessi) la realizzazione di piccoli progetti volti a rendere economicamente autosufficienti persone indigenti secondo le regole del "microcredito"

PROGETTI in corso:

  • Progetto "Adozioni a distanza": trova le sue motivazioni nella presenza di molti orfani a causa dell’AIDS e della frequente mortalità delle madri nel parto. La malnutrizione che affligge molti bambini, causandone la morte entro i 5 anni di vita nella percentuale del 45-70%, richiede una particolare attenzione alla loro alimentazione. Non mancano poi i bambini di strada, spesso vittime di soprusi e di sfruttamento del lavoro minorile. Si verifica sempre più frequentemente la scomparsa di bambini, segnale inquietante che fa sospettare un tratta per accattonaggio, prostituzione e traffico d’organi.
    I centri infantili che li accolgono e li proteggono abbisognano di aiuto per il loro sostentamento e per poterli accompagnare nel loro iter scolastico. 

  • Progetto di "canalizzazione dell’acqua": è motivato dalle condizioni igienico-sanitarie in cui molta parte della popolazione rurale vive. L’acqua non pulita causa molte malattie intestinali, è all’origine di epidemie di colera nella stagione calda e della diffusione di altre malattie., che indeboliscono e rendono più breve la durata della vita. La canalizzazione e la purificazione dell’acqua permette alla popolazione di migliorare le condizioni basilari della propria salute e dell’igiene domestica e sociale.

  • Progetto "microcredito" è motivato dalla ricerca di nuove strade per combattere la povertà assoluta che colpisce 10 milioni di abitanti sui 17 della popolazione totale mozambicana. La povertà assoluta e l’analfabetismo (in molte zone del 48-70%) costringe la gente a rimanere in quello stato poichè culturalmente manca in molti l’istruzione e la conoscenza appropriata della gestione del denaro. Il microcredito offre la possibilità a gruppi (spesso costituiti da donne), organizzati e seguiti da un responsabile, d’intraprendere piccoli commerci, di imparare ad applicare le regole del guadagno e del risparmio per raggiungere poco per volta la sufficienza economica necessaria alla famiglia. Il metodo del microcredito costituisce un sostegno importante che porterà l’Africa fuori dalla dipendenza degli aiuti esterni, come sta avvenendo in altri paesi sottosviluppati ed anche in varie località del Mozambico.

Appuntamenti

Dom Dic 03 @09:00
Incontro Annuale Volontari
Appuntamenti Ammp

Pensiero del giorno

Libro consigliato: Alfabeto familiare

#ILDONOXME

fotogallery
LEGGI IL COMMENTO AL VANGELO DI QUESTA DOMENICA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ti invieremo ogni mese gli aggiornamenti sulle nostre attività e i nostri appuntamenti