Sidebar

  twitter   instagram

Dal Vangelo secondo Luca

Lc 10,38-42


Marta lo ospitò. Maria ha scelto la parte migliore.

 

In quel tempo, mentre erano in cammino, Gesù entrò in un villaggio e una donna, di nome Marta, lo ospitò. 

Ella aveva una sorella, di nome Maria, la quale, seduta ai piedi del Signore, ascoltava la sua parola. Marta invece era distolta per i molti servizi. 
Allora si fece avanti e disse: «Signore, non t’importa nulla che mia sorella mi abbia lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti». Ma il Signore le rispose: «Marta, Marta, tu ti affanni e ti agiti per molte cose, ma di una cosa sola c’è bisogno. Maria ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta».Parola del Signore

 

Commento al Vangelo di don Fabio Rosini


Vangelo

Lc 10,25-37

Chi è il mio prossimo?

+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, un dottore della Legge si alzò per mettere alla prova Gesù e chiese: «Maestro, che cosa devo fare per ereditare la vita eterna?». Gesù gli disse: «Che cosa sta scritto nella Legge? Come leggi?». Costui rispose: «Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente, e il tuo prossimo come te stesso». Gli disse: «Hai risposto bene; fa’ questo e vivrai».
Ma quello, volendo giustificarsi, disse a Gesù: «E chi è mio prossimo?». Gesù riprese: «Un uomo scendeva da Gerusalemme a Gèrico e cadde nelle mani dei briganti, che gli portarono via tutto, lo percossero a sangue e se ne andarono, lasciandolo mezzo morto. Per caso, un sacerdote scendeva per quella medesima strada e, quando lo vide, passò oltre. Anche un levìta, giunto in quel luogo, vide e passò oltre. Invece un Samaritano, che era in viaggio, passandogli accanto, vide e ne ebbe compassione. Gli si fece vicino, gli fasciò le ferite, versandovi olio e vino; poi lo caricò sulla sua cavalcatura, lo portò in un albergo e si prese cura di lui. Il giorno seguente, tirò fuori due denari e li diede all’albergatore, dicendo: “Abbi cura di lui; ciò che spenderai in più, te lo pagherò al mio ritorno”. Chi di questi tre ti sembra sia stato prossimo di colui che è caduto nelle mani dei briganti?». Quello rispose: «Chi ha avuto compassione di lui». Gesù gli disse: «Va’ e anche tu fa’ così».
Parola del Signore

 

Commento al Vangelo di don Fabio Rosin

 

Dal Vangelo secondo Luca

Lc 9,51-62

Prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme. Ti seguirò ovunque tu vada.

Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto, Gesù prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme e mandò messaggeri davanti a sé. 
Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per preparargli l’ingresso. Ma essi non vollero riceverlo, perché era chiaramente in cammino verso Gerusalemme. Quando videro ciò, i discepoli Giacomo e Giovanni dissero: «Signore, vuoi che diciamo che scenda un fuoco dal cielo e li consumi?». Si voltò e li rimproverò. E si misero in cammino verso un altro villaggio.
Mentre camminavano per la strada, un tale gli disse: «Ti seguirò dovunque tu vada». E Gesù gli rispose: «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo». 
A un altro disse: «Seguimi». E costui rispose: «Signore, permettimi di andare prima a seppellire mio padre». Gli replicò: «Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu invece va’ e annuncia il regno di Dio». 
Un altro disse: «Ti seguirò, Signore; prima però lascia che io mi congedi da quelli di casa mia». Ma Gesù gli rispose: «Nessuno che mette mano all’aratro e poi si volge indietro, è adatto per il regno di Dio».

 

Commento di don Alfonso Giorgio

 

 

 

 

 

CARO AMICO AMMP, Eccoci giunti al mese di GIUGNO, con le sue lunghe e calde giornate di sole! L'estate che inizia oggi possa essere motivo di gratitudine e riposo, senza per questo dimenticare chi si trova in difficoltà, ma anzi utilizzando il (probabile) maggior tempo a disposizione per farsi vicini a chi è più solo e bisognoso.Che cosa vi raccontiamo questo mese?Tra gli ultimi eventi vissuti in casa AMMP spicca sicuramente l'inaugurazione della mostra "TRANSITI" -31 opere per AMMP-
a cura di Raffaella A. Caruso - che si è tenuta Mercoledì 12 giugno al Palazzo Lascaris di Torino.Ricordiamo che la mostra sarà attiva fino all'8 luglio!Il 24 di questo mese, come ogni anno, a Torino si festeggia il santo patrono della città, ovvero San Giovanni Battista, protettore del capoluogo piemontese da tempi molto lontani.
Sin dal Medioevo infatti l'intera città si fermava per due giorni interi, in cui vi erano celebrazioni sia religiose che pagane.
Nel 602 già esisteva a Torino una chiesa costruita in suo nome. 
Proprio a San Giovanni è dedicato il dolce ideato da Paola Monferrato, un nuovo progetto AMMP.
Di seguito una bellissima intervista a Paola Monferrato sul Dolce di San Giovanni; tutte le info, le foto ed il video dell'inaugurazione della mostra "Transiti";  alcune testimonianze relative all'ottavo incontro di formazione sulla Divina Volontà ed una novità!Buona lettura a tutti!
 
 

NUOVO PROGETTO AMMP: IL DOLCE DI SAN GIOVANNI
LEGGI QUI LA BELLISSIMA INTERVISTA A PAOLA MONFERRATO, ideatrice del dolce 
 

MERCOLEDì 12 GIUGNO 2019: INAUGURAZIONE MOSTRA "TRANSITI"
TUTTE LE INFO QUI
 
UN'IMPORTANTE NOVITÀ: AMMP ORA FA PARTE DELL'AIPEC!
SCOPRI DI PIÙ
 

8°INCONTRO DI FORMAZIONE SULLA DIVINA VOLONTÀ -sede di Buronzo "CASA OASI BETANIA"

LEGGI QUI ALCUNE TESTIMONIANZE
 

Vangelo
Lc 9,11-17

Tutti mangiarono a sazietà.

+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù prese a parlare alle folle del regno di Dio e a guarire quanti avevano bisogno di cure.
Il giorno cominciava a declinare e i Dodici gli si avvicinarono dicendo: «Congeda la folla perché vada nei villaggi e nelle campagne dei dintorni, per alloggiare e trovare cibo: qui siamo in una zona deserta». 
Gesù disse loro: «Voi stessi date loro da mangiare». Ma essi risposero: «Non abbiamo che cinque pani e due pesci, a meno che non andiamo noi a comprare viveri per tutta questa gente». C’erano infatti circa cinquemila uomini. 
Egli disse ai suoi discepoli: «Fateli sedere a gruppi di cinquanta circa». Fecero così e li fecero sedere tutti quanti. 
Egli prese i cinque pani e i due pesci, alzò gli occhi al cielo, recitò su di essi la benedizione, li spezzò e li dava ai discepoli perché li distribuissero alla folla. 
Tutti mangiarono a sazietà e furono portati via i pezzi loro avanzati: dodici ceste.
Parola del Signore
 
Omelia
Commento di don Fabio Rosini
 

Appuntamenti

Lun Lug 15 @08:00
CAMPO ESTIVO AMMP- LIMONE PIEMONTE
Appuntamenti Ammp
Dom Lug 28 @15:00
CENACOLO DI PREGHIERA 4° DOMENICA DEL MESE
Appuntamenti Ammp
Lun Ago 26 @08:00
Viaggio a San Pietroburgo e Mosca
Appuntamenti Ammp
Ven Set 13 @22:00
PELLEGRINAGGIO a CORATO e SAN GIOVANNI ROTONDO da PADRE PIO- sede di Buronzo
Appuntamenti Ammp
Ven Set 20 @16:00
Pellegrinaggio a Medugorje- sede di Torino
Appuntamenti Ammp

AGENDA APPUNTAMENTI

RICHIESTE D'AIUTO

#ILDONOXME

fotogallery
LEGGI IL COMMENTO AL VANGELO DI QUESTA DOMENICA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ti invieremo ogni mese gli aggiornamenti sulle nostre attività e i nostri appuntamenti