MESSAGGIO DI MEDJUGORJE DEL 25 NOVEMBRE 2017

"Cari figli! In questo tempo di grazia vi invito alla preghiera. Pregate e cercate la pace, figlioli. Lui che è venuto qui sulla terra per donarvi la Sua pace, senza far differenza di chi siete o che cosa siete - Lui, mio Figlio, vostro fratello - tramite me vi invita alla conversione perché senza Dio non avete né futuro né vita eterna. Perciò credete, pregate e vivete nella grazia e nell'attesa del vostro incontro personale con Lui. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

RIASSUNTO DEL FORMATO AUDIO DELL’INTERVISTA DI PADRE LIVIO ALLA VEGGENTE MARIJA PAVLOVIC LUNETTI A RADIO MARIA (http://www.medjugorje-oggi.org )

 

Oggi manca la pace nel mondo, nelle nostre famiglie e nei nostri cuori: dobbiamo pregare per la pace! La nostra gioia e la nostra pace è in Dio. Se non abbiamo un incontro personale con Lui non possiamo avere gioia. La nostra vita deve essere attesa, attesa dell’eternità e di questo vivere in Lui e con Lui per sempre.
La Madonna è donna del silenzio ma è anche donna di parola, concreta e di grande amore. Non ci sono parole per descrivere la Madonna, la sua bellezza e la sua grandezza. Lei è la mano allungata di Dio, la serva che con tutto il suo cuore e con tutto il suo essere vuole vivere con Dio e in Dio e trasmetterlo agli altri.
Rischiamo di andare verso l’autodistruzione senza Dio!
In questo messaggio si capisce che la Madonna parla veramente a tutti: credenti, non credenti, cattolici e non cattolici.

Inoltre chiede proprio di mettere Dio al posto dell’io. Dio nella nostra società non Lo vogliamo, invece Dio c’é!
In questo messaggio tre parole ci preparano al Natale: credete, preparate, vivete! Questo vale per l’Avvento, ma anche per il momento in cui lo incontreremo personalmente quando moriremo.

Tante volte noi diciamo “io credo e non credo”, dipende dai momenti come una bandiera invece la Madonna ci dice di essere saldi nella fede.
Chi è nella fede crede in qualsiasi momento anche nelle burrasche e vede tutto come volontà di Dio anche nella sofferenza, nel dolore, nell’amore.
Andare oltre e amare con occhi e con cuore di Dio: per questo la Madonna ci dice di pregare perché se prego vivo nella grazia e credo che il Signore provvede in tutto.
Il passato è passato e il futuro è nelle mani di Dio!
Pregando so che posso cambiare il mondo!
Dobbiamo preparare il cuore per ricevere Gesù a Natale: la Madonna ci chiama adesso alla conversione, non domani e non ieri! Senza di Lui non abbiamo né futuro né salvezza!
Non possiamo andare contro la libertà degli altri, di chi decide di non credere. Possiamo solo benedirlo e pregare per lui!
Dobbiamo armarci con il Rosario. Tanti maledicono, noi con la vita e con l’esempio vogliamo benedire, vogliamo “dire bene”!
La nostra umanità oggi è povera, non di soldi ma di spirito, ma il cuore immacolato di Maria trionferà. Noi ormai siamo morti nello spirito, la Madonna ci vuole nella gioia! Siamo peccatori, ma ci rialziamo e diventiamo ancora più forti. La Madonna ci chiama ad essere le sue mani allungate perché ha bisogno di noi.
Non dobbiamo avere timore di testimoniare con la nostra vita!
Non amiamo più la vita e questo è un disastro: le culle sono vuote! Una volta si diceva che ogni bambino nasce con la camicia. Oggi abbiamo paura del futuro e non abbiamo speranza invece non dobbiamo avere paura di avere tanti figli! Dio provvede ed è Lui il nostro destino! In ogni caso moriremo! Oggi non ci sono le famiglie che credono nella vita e che amano la vita! Il Natale è la festa della famiglia. Nel tempo di Avvento decidiamoci a pregare nella nostra famiglia!
Pregate e non avrete più bisogno di andare dagli psicologi! Noi oggi ci sentiamo persi perché senza Dio non abbiamo la pace. Dei primi cristiani dicevano “si vede che sono cristiani perché si amano”.