Sidebar

  twitter   instagram

Cari amici AMMP,

L’estate è finalmente arrivata!
Ciò significa che per molti è giunto un tempo di riposo in cui potersi dedicare con più fervore alla vita spirituale. Tra i numerosi ritiri che organizza la nostra Associazione, da due anni vi è anche quello a San Giovanni Rotondo poiché il presidente AMMP Bruno Cavallo ha avuto modo di conoscere e di entrare a far parte de “I servi della sofferenza”, di cui oggi vi parleremo in occasione del ritiro appena concluso nel mese di giugno e di quello prossimo che si terrà dal 22 al 26 agosto.

 

CHI SONO I SERVI DELLA SOFFERENZA? 

 

Parlando de “I servi della sofferenza” ci riferiamo ad una Famiglia Spirituale che è stata fondata dal sacerdote diocesano don Pierino Galeone il quale, seguendo il modello e l’ispirazione di P. Pio da Pietrelcina, ha voluto assumere per sé e per i suoi figli il servizio alla sofferenza come testimonianza di carità nei confronti dei fratelli. Per tutti i membri la sofferenza personale, associata alle sofferenze di Cristo, diviene strumento di sollievo e di redenzione del prossimo. La Famiglia ha cominciato a muovere i primi passi con la consacrazione dell’allora diciassettenne Giorgina Tocci, oggi Madre dell’Istituto, il 16 luglio 1957. L’Associazione “Servi della Sofferenza” comprende uomini e donne, chierici e laici, in una profonda comunione spirituale caratterizzata da uno specifico carisma. Tra questi vi è anche il presidente AMMP Bruno Cavallo.
Dal 25 dicembre 1993 la realtà dei Servi della Sofferenza è anche Istituto Secolare di diritto diocesano.

Infatti, Mons. Benigno Papa, Arcivescovo di Taranto, avendo ottenuto il nulla osta dalla Santa Sede, ne ha riconosciuto l'originalità  carismatica e l’utilità pastorale.
Parlando di Istituto Secolare di diritto diocesano ci riferiamo ad un istituto di vita consacrata i cui membri, in una forma stabile di vita, professano i consigli evangelici nel mondo: la castità, liberamente scelta per il Regno dei cieli; la povertà, a imitazione di Cristo che, essendo ricco, si è fatto povero per noi; l’obbedienza, in spirito di fede e di amore a Cristo obbediente sino alla morte. Lavorano nel proprio ambiente, inseriti nei vari settori del tessuto sociale, per animare il mondo dello spirito evangelico, con una limpida testimonianza di vita cristiana e professionale, unitamente ad una generosa attività apostolica, impregnata della essenzialità del carisma.
I membri sacerdoti appartengono al presbiterio diocesano e sono soggetti all’autorità del Vescovo.

 

IL FONDATORE:

PADRE PIERINO GALEONE

 

 

 

Fondatore dell’Istituto Secolare Servi della Sofferenza è don Pierino Galeone

Nato a San Giorgio Jonico (TA) il 21 gennaio 1927 da Ciro e Grazia Perrucci, genitori di provata fede cattolica ed assidua pratica religiosa, fu battezzato nella Parrocchia S. Maria del Popolo il 24 aprile dello stesso anno. A cinque anni si accostò alla Prima Comunione e l’11 giugno 1933 ricevette la Cresima.Il sereno clima familiare e la sincera educazione cristiana, nutrita di opere buone e di preghiera, favorirono rapidamente la presa di coscienza della sua vocazione sacerdotale.A dieci anni entrò nel Seminario Arcivescovile Minore di Taranto e a quindici passò a quello Regionale di Molfetta. In questo periodo una grave malattia compromise seriamente la sua presenza in Seminario e modificò inaspettatamente la sua vicenda biografica. In questa difficile situazione, infatti, decise di recarsi nel luglio 1947 a S. Giovanni Rotondo per ottenere dal frate stimmatizzato la guarigione. L’intervento di Padre Pio da Pietrelcina si rivelò decisivo. Il giovane Pierino recuperò repentinamente la salute, confortato dalla promessa del Santo di divenire sacerdote. Il 2 luglio 1950 fu ordinato sacerdote nella Parrocchia Maria SS. Immacolata, a S. Giorgio Jonico. Nel 1952 iniziò il suo ministero pastorale nella Parrocchia S. Maria del Popolo in S. Giorgio Jonico, prima come viceparroco, poi come vicario economo e, quindi, dal 9 ottobre 1955, come parroco. La sua attività apostolica è stata sempre rivolta alla particolare cura delle anime a lui affidate, soprattutto dei giovani, attraverso la direzione spirituale, l’attenzione alle vocazioni sacerdotali, l’assistenza alle organizzazioni laicali, la carità verso gli ammalati e i poveri. In questo contesto apostolico vanno collocate le origini dell’Istituto “Servi della Sofferenza”. Diversi fattori contribuirono alla maturazione del progetto di fondazione di una nuova famiglia spirituale: il ministero della predicazione e della direzione  spirituale verso giovani aperti alla chiamata del Signore, la profonda attrazione verso la spiritualità di Padre Pio, le numerose vocazioni giovanili, segno della benevolenza del Signore, l’incoraggiamento dei propri Vescovi. Tra questi elementi si impose in modo particolare la sua personale ispirazione a compiere tale opera.La spiritualità di don Galeone è simile a quella del suo maestro, Padre Pio da Pietrelcina. La preghiera scandisce costantemente le sue giornate. Grande è la sua devozione alla Madonna, umile e instancabile, porta a tutti il dono della sua parola efficace, per comunicare Cristo tutto intero. Spinto dal suo ardore apostolico, viaggia spesso recandosi anche in nazioni lontane per annunciare la ricchezza e l’efficacia del carisma dei Servi della Sofferenza.

Per altre info il loro sito è: http://www.servidellasofferenza.org/cspp/s2magazine/index1.jsp?idPagina=22

 

COME SI SVOLGONO I RITIRI

 

image.png

 

Siamo molto grati e contenti dell’accoglienza che ci hanno dimostrato fin da subito nella loro grande famiglia! 

Le giornate sono scandite da Lodi, Vespri, Compieta e Confessioni. Il pranzo e la cena sono momenti comunitari in cui si conoscono  persone nuove e si ritrovano volti conosciuti avendo modo di socializzare e stare in compagnia. Molto profondi ed edificanti i momenti di riflessione di gruppo riguardo alle meditazioni quotidiane di don Pierino Galeone e quelli guidati direttamente dal Padre (quando impossibilitato a recarsi di persona, poiché ormai anziano e con problemi di salute, si collega in videoconferenza). Infine ricordiamo l’Ora di adorazione notturna da mezzanotte all’una.

 

 

 

 

 

Appuntamenti

Ven Set 21 @16:00
PELLEGRINAGGIO A Medujugorje - sede di Torino
Appuntamenti Ammp
Ven Set 28 @08:00
Pellegrinaggio a Medjugorje
Sant'Angelo Lodigiano
Lun Ott 01 @08:00
PELLEGRNAGGIO A MEDJUGORJE -sede di Buronzo
Appuntamenti Ammp
Sab Ott 06 @08:00
RACCOLTA ALIMENTARE #DonoDay2018
Appuntamenti Ammp
Dom Ott 14 @08:00
PELLEGRINAGGIO ALLA MADONNA DELLE ROSE di SAN DAMIANO PIACENTINO
Appuntamenti Ammp

AGENDA APPUNTAMENTI

RICHIESTE D'AIUTO

#ILDONOXME

fotogallery
LEGGI IL COMMENTO AL VANGELO DI QUESTA DOMENICA

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ti invieremo ogni mese gli aggiornamenti sulle nostre attività e i nostri appuntamenti